Curiosità - Violetta di Parma
 

Le domande più frequenti

Perche sia chiama proprio "di Parma?"

Perche sia chiama proprio "di Parma?"

L’origine del suffisso “Parma” non è chiaro. E’ molto verosimile che sia stata dato in onore della famiglia Borbone Parma che si suppone siano responsabilii di aver portato questo specie particolarmente profumato dalla Catalogna. La dinastia dei Borbone di Parma è un ramo italiano dei Borbone, regnante sul Ducato di Parma e Piacenza (con alcune interruzioni) dal 1748 al 1860.

Capostipite fu il figlio cadetto di Filippo V di Spagna e di Elisabetta Farnese (ultima erede della dinastia dei Farnesi ed erede del ducato di Parma), don Filippo (1720-1765).

Ludovico Borsari?

Ludovico Borsari?

Nel 1870 Ludovico Borsari creò il suo primo fragranza Violetta di Parma. Ne fece una produzione destinata ad un pubblico più vasto: nasceva la prima grande industria italiana di profumi capace di esportare la fragranza della Violetta in tutto il mondo.
Oggi la Violetta di Borsari  e l'Acqua Classica di Borsari sono ancora commercializzate dalla ditta Micys con sede a Milano.
Esiste solo un profumo di Violetta di Parma?

Esiste solo un profumo di Violetta di Parma?

Dal primo profumo Violetta di Parma registrato a Parigi in 1856 da Edouard Pinaud, in Europa e America sono state registrate oltre 20 versioni del profumo Violetta di Parma. 




La Duchessa Maria Luigia di Parma?

La Duchessa Maria Luigia di Parma?
 La Violetta era il fiore simbolo di Casa Bonaparte. Josephine li cultivava; coloro che rimassero fedele a Napoleone li portarono nel occhiello. Maria Luigia, secondo moglie e successivamente creato Duchessa di Parma sicuramente usava questo profumo. All'inizio '800 la Violetta era un dei pochi fiori dalla quale si poteva estrarre l'essenze e aveva costi altissimi. 

Il Colore Viola o il colore Verde?

Il Colore Viola o il colore Verde?
Le prime versioni di Violetta di Parma erano di colore verde questo perchè i costituenti profumati si trovano sia nelle foglie che nei petali.  L'essenza ricavata dalle foglie è di colore verde intenso e ha un aroma decisa  mentre quello dei fiori è di colore giallo-verde, con un aroma floreale ricco e dolce.

L’olio essenziale ricavato dalle foglie è ancora usato oggi come colorante naturale per cosmesi.
Pochissimi versioni di Violetta sono di colore viola perchè il viola è un colore molto difficile da ottenere ed è poco stabile quando esposta alla luce. 



E il segreto per memorizzare il bouquet di un profumo?

E il segreto per memorizzare il bouquet di un prof...
Studiarne la famiglia olfattiva e provare a visualizzarlo come se fosse un quadro, con i suoi ingredienti in primo piano e in sottofondo l'atmosfera a cui il naso si è ispirato.

Made in??

Le nostre fragranze sono tutti prodotte in Italy.